Wednesday, 30 October 2013 00:00

Carnera - The walking mountain Featured

(0 votes)

Overview

Carnera - The walking Mountain (2008) di Renzo Martinelli con Andrea Iaia, Anna Valle, Kasia Smutniak, Paolo Segnati, F. Murray Abraham, Nino Benvenuti, Antonio Cupo, Burt Young, Bruno Billotta.

La vita e le imprese di Primo Carnera vengono narrate da Renzo Martinelli in maniera fluida e pulita, ridando vita alla leggenda, a quell’uomo soprannominato la montagna che cammina.

Si notano tuttavia alcune sbavature, talvolta la retorica prende il sopravvento sulla narrazione, ma si tratta di una biografia romanzata, un pizzico di sentimentalismo qua e là ci può anche stare. Il risultato è un film ben costruito, all'interno del quale trovano parte non solo elementi biografici, ma anche pezzi di storia e filmati d’epoca. Il film riesce a coinvolgere il pubblico, aiutato anche dal mito di questo pugile italiano che, partendo dal nulla, è diventato leggenda. Siamo negli anni ’30 e, questo gigante, riesce ad espugnare il Madison Square Garden di New York, conquistando così il titolo mondiale dei pesi massimi. Alla nascita Primo Carnera pesava dieci chili e, in un’epoca in cui la statura media superava di poco il metro e sessanta, lui oltrepassò fin da giovanissimo i due metri, calzando scarpe numero 52. Il desiderio di sfuggire alla povertà lo porta sul ring, lo spinge verso la leggenda… e talvolta lo strumentalizza, abusando anche della sua ingenuità. Siamo nel periodo del ventennio fascista, Mussolini vide, in questa montagna umana, un simbolo della forza italiana, le sue vittorie sul ring vennero sfruttate per dare nuovo vigore all'immagine dell’Italia. Il film, nonostante si lasci talvolta trascinare nell'esagerazione, si mostra con piacere, offrendo il primo omaggio cinematografico italiano a Primo Carnera. Il gigante buono era già comparso sugli schermi cinematografici, basti ricordare Il colosso d’argilla (1956), interpretato da Humphrey Bogart e Una faccia piena di pugni (1962), con Anthony Quinn. Tra le altre cose Primo Carnera fu, nel suo piccolo, anche un attore. Grazie alla sua notorietà ed alla sua stazza, fu chiamato ad interpretare quasi sempre il ruolo dell’uomo grande e buono che difende gli oppressi. La sua carriera nel mondo del cinema cominciò proprio a Hollywood nell'anno del suo titolo mondiale, poi proseguì in maniera saltuaria, interpretando anche film di carattere epico-mitologico. Un mito come quello di Carnera trova sempre nuovi modi di espressione, fu così che nel 1938 ispirò anche un fumetto, divenendo Dick Fulmine, il primo supereroe del fumetto italiano, difensore dei buoni e in lotta coi criminali. Renzo Martinelli ha avuto il coraggio di riprendere e riportare in Italia la storia di un mito, di colui che non fu soltanto un campione del ring, di un uomo in lotta con la povertà, di un emigrante che fece a pugni con la vita e per la vita.

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Find a Movie

    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    (1 - 5 Stars)

Calendar

« October 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31