Monday, 02 January 2017 19:18

Il capitale umano Featured

(0 votes)

Overview

Con Il capitale umano (2013 - '10) Paolo Virzi porta in scena la storia raccontata dallo scrittore americano Stephen Amidon nel suo libro Human Capital, uscito nel 2004. Il termine "capitale umano" è entrato a far parte del linguaggio economico ed indica le conoscenze, le abilità, l'istruzione, le mozioni, l'informazione, insomma tutte quelle risorse umane che permettono alle persone di trasformare la realtà e raggiungere degli obiettivi sociali ed economici. Il film è molto ben costruito, sposta la storia americana in Lombardia ed ha un ritmo che potremmo definire a spirale, torna su se stesso, si riavvolge, per poi far sì che lo spettatore, pian piano, possa riannodare tutti, o quasi, i fili lasciati in sospeso. Paolo Virzì lo si considera come uno dei registi che meglio rappresenta, oggi, il lascito della vecchia commedia all'italiana, anche grazie ai suoi toni pacati e al tempo stesso irriverenti e satirici, al suo tocco sicuro, a quella malinconia che fa riflettere e quel sorriso amaro, a denti stretti, che lascia un retrogusto un po' acre. Anche in questo film dai tratti noir abbiamo la sua attenzione alla critica sociale e, pur non trattandosi di una commedia, notiamo come si possa, in certe occasioni lasciarsi andare ad un risolino triste. Siamo nel nord Italia, in una cittadina della Brianza, è la vigilia di Natale e nel buio della notte un Suv investe una persona in bicicletta senza prestare soccorso. Da questo momento il film cercherà di ricostruire la storia, vista da varie prospettive, a volte riavvolgendo il nastro e ricominciando da capo, rendendo la ricerca del colpevole avvincente e coinvolgente. A cambiare totalmente sarà la vita di due famiglie di diversa estrazione sociale, quella di un ricchissimo finanziere da un lato, quella di un immobiliarista in crisi dall'altra. A regnare è il malcostume, l'ambizione a tutti i costi e il cinismo della società contemporanea. L'immobiliarista viene interpretato da Fabrizio Bentivoglio, è in lui che Virzì racchiude quel po' di commedia strozzata presente in questo suo film, nel suo modo di comportarsi eccessivo, nel suo incedere, nei suoi sguardi che racchiudono le caratteristiche di una particolare tipologia dell'italiano medio. Il film viene scelto a rappresentare l'Italia per la corsa agli Oscar nel 2015, nonostante i molti apprezzamenti non raggiungerà tuttavia la fase finale, ma dopo l'Oscar assegnato a Sorrentino nel 2014 era certo difficile tornare sul gradino più alto.

  

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Find a Movie

    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    (1 - 5 Stars)

Calendar

« October 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31